Come l’argento del mio polso

Come l’argento del mio polso. Metallo fedele solco carnale sensazione perenne indistinguibile contatto. Memoria tangibile di ogni mio sudore. Freddo. Caldo. Stringe e strozza. Accarezza e scintilla. Inossidabili brillano i tre giri di… Continua a leggere

La mia chiatta principessa

Ero qui al computer, seduto al tavolo della cucina, a controllare il mio misero estratto conto on-line, impegnato a ricordare codici di accesso, digita pin, contro pin, conferma pin, riconferma pin, pin al… Continua a leggere

Pasticciamento n. 7

Notizie

Rimane a mezz’aria. Questo cucchiaino di zucchero danza in un andirivieni tra la tazzina fumante e la zuccheriera. Ne ho perso il conto nella sterminata distrazione di un attimo. Restiamo sospesi io il… Continua a leggere

Una bevanda estiva

Negli anni Ottanta le vacanze estive le passavamo così: si affittava un appartamento per tutto il mese di luglio. La mia famiglia, più tutti i parenti di primo grado, alcuni di secondo e… Continua a leggere

Tutti siamo Nessuno

“Ciclope, chiedi il nome mio; m’è tardo Dìrloti; ma tu ancor l’ospital dono Pòrgimi, e ciò che promettesti attièmmi: Nessuno è ’l nome mio; me i genitori, Gli amici tutti chiamano Nessuno.” Odissea,… Continua a leggere

Pasticciamento n. 6

L’anno scorso, in primavera, riportai a casa una piantina, sottraendola alle cure amorevoli della mia mamma, alla compagnia delle sue sorelline piantine come lei, a un clima favorevole, facendole fare 300 Klm di… Continua a leggere

Pasticciamenti n.5

Obsolescenza programmata

Di tutte le ossa che ho nessuna è abbastanza flessibile da non spezzarsi in questo contorcersi di tempi strozzati. Nascere o morire il medico non aspetta nel suo camice inamidato. Spianate le curve… Continua a leggere

Commozione di una capra

Sono quasi le quattro di notte, o del mattino, dando retta al cinguettare dei passerotti e al primissimo bagliore nel cielo, e tu stai risalendo i cinque piani a piedi che ti separano… Continua a leggere